fbpx

Un‘igiene orale corretta è fondamentale per evitare di incorrere in problematiche dentali e gengivali. Vediamo insieme quindi quali sono gli errori più comuni durante le procedure di igiene orale e come evitarli.

 

1) Lavare i denti meno di tre volte al giorno

Ricorda di lavarti i denti dopo i pasti. Spazzolare i denti prima di andare a letto è particolarmente importante, perché la placca si forma più facilmente durante il sonno.

I residui di cibo, combinati con il fatto che la bocca rimane più secca di notte, creano un ambiente particolarmente favorevole alla proliferazione batterica.

 

2) Spazzolare con troppa violenza

Un eccesso di foga nello spazzolarsi ha un effetto abrasivo sulle gengive e può provocare danni estetici e spesso sensibilità dentale.

Ricorda sempre di non esagerare con la pressione esercitata. Con la giusta tecnica basta una leggera pressione per detergere adeguatamente i denti.

Il consiglio è di usare uno spazzolino elettrico che abbia il sensore di pressione per non sbagliare.

 

3) Impiegare meno di due minuti per una seduta di igiene orale

Numerosi test scientifici hanno stabilito che il tempo medio di un’efficace spazzolatura dei denti è di almeno due minuti.

Metterci di meno significa lasciare sui denti dei possibili residui di cibo o rischiare di macchiarli. Inoltre la fretta spinge ad aumentare la pressione sullo spazzolino per finire prima.

 

4) Non usare il filo interdentale

E’ forse l’errore più comune per l’igiene orale. I nostri denti hanno dei piccoli spazi che li dividono.

Lo spazzolino si occupa della pulizia del resto del dente ma non arriva a detergere queste zone. E’ fondamentale passare il filo almeno prima di andare a dormire tutte le sere, per evitare la formazione di placca, tartaro e carie interdentali.

 

5) Non spazzolare la lingua

La lingua è contaminata da batteri, che possono causare alito cattivo e altri problemi.

Spazzolare o strofinare delicatamente la lingua dopo aver lavato i denti è altrettanto essenziale come le altre buone pratiche.

 

6) Cambiare raramente lo spazzolino

Ricorda di cambiare spazzolino ogni due mesi.

Le setole diventano un ambiente poco igienico dopo un certo periodo di tempo, soprattutto se siete stati malati nel frattempo.

Ancora più importante, le setole saranno usurate e piegate, il che impedirà loro di entrare nelle gengive e nei piccoli spazi.

Ricorda infine, di prenotare una seduta di igiene orale professionale due volte l’anno.

La tua igienista ti spiegherà la giusta tecnica di spazzolamento e ti consiglierà i prodotti giusti per te.